I pasti, come gestirli

Un errore che si fa spesso con i cani è quello di cambiare spesso, marca e gusto delle crocchete,ma questo crea sbalzi alla flora batterica intestinale e per il cane non è salutare, pertanto non cambiate il cibo al cane specie seappena arrivato da allevamento amatoriale o casalingo che sia.Il cambio gli creerebbe stress...e probabile diarrea.

I cambi tra un cibo ed un'altro,che sia per marca o gusto,va sempre fatto in maniera graduale, personalmente consiglio 70% vecchio e 30% nuovo il primo giorno, poi 50% e 50% infine 30% vecchio e 70% nuovo, il 4°giorno avrete 100% nuovo cibo.Questo laddove ciò fosse necessario perchè magari richiesto dal veterinario.

Attenersi alle indicazioni del veterinario,tenendo conto che l'alimentazione è importante per lo sviluppo muscolare ed osseo,che si avrà attorno ai 7 / 8 mesi di età ( taglia piccola ) 1 anno e mezzo o più (taglie grandi), e che rimane importante anche dopo.Un cane adulto necessita di una buona alimentazione così come il cucciolino.

Quando sono cuccioli fanno anche 4 pasti al giorno, poi cercate di dare tre pasti al giorno per tutta la vita del cane.Avendo una digestione molto lenta è meglio non dare snack e fuoripasto di continuo.

Alcune regole semplici ed efficaci per un buon rapporto con il cibo:

- Mantenere sempre gli stessi orari

- dare il pasto dopo aver mangiato voi per primi per evitare che mendichi ,oppure molto prima.

- niente cibo dal tavolo, primo perchè gli potrebbe fare male, e poi perchè una volta assaggiato il cibo che avete voi vorrà quello.Se un cane non conosce il gusto e l'odore della pizza , non la chiederà mai.

- Provate a fingere di mangiare le loro crocchette, essendo il più possibile convincenti e vedrete che si fionderanno sulla ciotola.

-Lasciare a disposizione il cibo per 5 minuti ( usare un timer)

-non state sul cane ad osservarlo mentre mangia (darebbe fastidio anche a voi essere osservati)

-se non mangia, mangerà al pasto successivo.Vuol dire che in fin dei conti non aveva così tanta fame.E su questo fate attenzione alle dosi riportate nelle tabelle delle confezioni, leggete bene le quantità e se il cane ingrassa o dimagrisce regolatevi di conseguenza. Le tabelle sono solo indicative. Se avete un cane che consuma molto mangerà più di ciò che è scritto.

- Assolutamente non lasciate la ciotola con il cibo dentro tutto il giorno a disposizione .Il cane avrebbe sotto il naso l'odore  e col tempo finirebbe per non avere più interesse nel cibo. Pensateci un momento, se entrate in una pescheria, lodore del pesce dopo un po' non lo sentite più , ma c'è. Lo stesso vale per un panificio, sarà l'odore a farvi entrare e comperare.

Questo errore lo fa spesso chi ha anche dei gatti, perchè il gatto invece essendo un cacciatore e carnivoro stretto mangia 15 e più volte al giorno piccoli animaletti, e quindi a quelli di casa le crocchette  sempre disponibili!

E mi raccomando ,se non volete essere schiavi del vostro cagnetto, non fatevi comperare dal suo dolce musetto ,"povero cagnolino, non ha mangiato nulla ,diamogli un biscottino, magari del pane, un pezzo di mela, un po' di umido"et voilà : Lui avrà addestrato VOI a dargli ciò che più gli piace .

Detto questo ci sono degli alimenti che fanno davvero male ai cani tra questi il sale, il pane, il cioccolato alcuni frutti etc Vi rimando ad un link dove troverete molte informazioni

clicca qui

 

BUONE COCCOLE

Ariela

LA102 per offrirti una migliore esperienza su questo sito utilizza cookie di sessione e di terze parti. La prosecuzione della navigazione mediante consenso (pressione su OK) o scroll di pagina comporta l'accettazione all'uso dei cookie. Procedendo con la navigazione autorizzi la scrittura di tali cookie sul tuo dispositivo. Se ritieni di non prestare il consenso, ti preghiamo di chiudere questo tab del browser. Per maggior informazioni è a tua disposizione l’informativa completa Cookie