Riflessioni

A volte rifletto su quei proprietari sbadati , frettolosi , che non guardano mai il cane, se lo portano dietro trascinandolo a volte come fosse un sacco di patate, un peso morto, un fastidioso ingombro. A volte parlano al telefono , altre con un compagno di passeggiata, mandano sms o guardano video mentre camminano,fanno le loro compere con un carrellino della spesa, insomma fanno tutto tranne che portare a spasso il cane. Perchè? -dirà qualcuno - che c'è che non va, ormai la società è questa.Forse è vero che la società è questa, ma quel cane è un essere vivente, che usa il naso per esplorare e questo non gli viene permesso.Viene strattonato e tirato mentre cerca di fiutare un cespuglio o una pipì ( chissà quali effluvi celestiali emana quella pipì agli occhi e naso di un cane) ma a queste persone non va che annusi -Se poi mi lecca in faccia?No,no che schifo!- Se il malcapitato cerca di annusare le parti intime di un altro cane o ( non sia mai) di un essere umano -ma dai, Pippo non fare il maleducato, che figura mi fai fare , sporcaccione!-Alcuni hanno un percorso ben preciso in mente e non sono disposti a fare deviazioni nemmeno di pochi metri,ma il cane non ha schemi.Provate ,per una volta, a farvi portare dal cane e vedrete che non ha un percorso schematizzato ma fa cerchi concentrici, va avanti e torna indietro di qualche metro, si blocca di colpo e poi riparte. Questo è naturale per lui. Di norma queste persone tirano o strattotano il cane,poi ci sono quelli che hanno letto qualche sito web e usano il fai da te , si fermano, aspettano che il cane si fermi e ripartono, il cane inizia lento ma poi aumenta il passo e di nuovo viene bloccato, e avanti così all'infinito,ma nessuno si chiede - perchè non funziona?- e sta povera bestia come fa a capire che deve camminare al vostro passo?

Se bastasse dare uno strattone per farci seguire non si vedrebbero persone che lo fanno ogni 3 minuti .

Ma perchè  il cane non ascolta? - è dispettoso -  Risposta sbagliata, il cane non fa dispetti, non ne è in grado. La domanda giusta da farsi è: Quanto è docile questo cane ? Che cos'è la docilità? E' la capacità di quel determinato cane di collaborare con l'essere umano e "Udite!Udite! I cani non sono tutti docili".

Quindi, assodato che il cane non ci sta ascoltando proviamo a metterci nei suoi panni: è un predatore che usa l'olfatto , gli odori che gli arrivano alle narici sono molteplici, a cominciare da quelli degli altri cani ,un gatto, un topolino, etc  Appena sente una traccia inizia a seguirla,ma queste persone tirano il cane e qui nasce il primo conflitto. Il cane non ci capisce,perchè per lui è innaturale camminare in linea retta. In questi casi ciò che vedremo sarà una persona con un guinzaglio in mano  che tira ed un cane che tira dalla parte opposta. Per forza di cose più noi tiriamo e più lui opporrà forza uguale o contraria. Non ci credete? Provate a spingere qualcuno e vedrete che vi opporrà resistenza.

 Ci sono alcuni addestratori che pensano che il cane debba ascoltare il suo Capobranco senza discutere. Peccato che l'uomo non si possa definire Capobranco, ma al limite leader, che vuol dire guida. Per essere un leader ci vuole la collaborazione del cane stesso che ci deve eleggere a tale ruolo.

Io personalmente credo che sia molto meglio lavorare insieme piuttosto che imporre la nostra volontà.

Come fare:

Dobbiamo farci seguire senza pretenderlo, e credetemi che non è così difficile.

Iniziamo a camminare seguendolo, lasciamolo esplorare e fermiamolo solo quando non possiamo fare altro, ad esempio ai semafori. La prima parte della passeggiata sarà un po' movimentata ma poi al ritorno sarà più piacevole camminare, un po' alla volta vedrete che il cane vi seguirà più volentieri, provate ad osservarlo , godete delle sue scoperte , sorridete alle sua pagliacciate , lasciate che faccia amicizia con gli altri cani se è socievole. Potete invogliarlo attirando la sua attenzione con dei suoni o dei fischi o schiocchi di lingua ,(Se non fosse sufficiente potete usare qualche bocconcino ogni tanto) e anche con il suo nome se lo conosce . Ma attenti a non esagerare, chiamare continuamente il cane diventa un eccessiva richiesta di attenzione.

Facciamo un piccolo giretto ( 10-15 minuti sono sufficienti)  ,la spesa ( pane, giornale, caffè etc ) lasciamola per un secondo momento quando siamo da soli perchè i cani non amano le attese, e spesso devono evitare le persone che cercano di toccarli , se abbiamo un cane timido o diffidente evitiamo che le persone lo avvicinino, So benissimo che ci sono persone ( maleducate) che si avvicinano comunque, dobbiamo essere fermi e convincenti, in fin dei conti sono degli estranei non dobbiamo preoccuparci di urtare la loro sensibilità, cortesi ma decisi, facciamoci rispettare per il bene del cane.

Il cane è come un bimbo piccolo, gli vanno insegnate le regole con dolcezza , va protetto e quindi portato al guinzaglio per evitare incidenti, quindi non liberate il cane se non nelle aree predisposte e recintate.         

Provate ad osservare cosa fa se tentate di abbracciarlo , se si sposta , se gira la testa dall'altra parte, se si irrigidisce.Oppure se gli piace un sacco .

Sorvegliate sempre i bambini perchè un cane ha una bocca ben fornita di denti e quando si trova  in difficoltà potrebbe decidere di mordere per risolversi il problema, se voi siete presenti potrete intervenire tempestivamente e  spiegare al bambino che deve rispettare anche lui quell'esserino peloso .

Ricordatevi che il cane non sa parlare, né tantomeno scrivere o mandare sms, non usa Whatsapp ma la bocca.

Ah, già la bocca è fornita di lingua oltre che di denti. Io preferisco una bella leccata in faccia! babylecca  kappaletto  

  guinzagliooo neo magg kira5  kappaguinzaglio Buone coccole  Ariela Crocetti

LA102 per offrirti una migliore esperienza su questo sito utilizza cookie di sessione e di terze parti. La prosecuzione della navigazione mediante consenso (pressione su OK) o scroll di pagina comporta l'accettazione all'uso dei cookie. Procedendo con la navigazione autorizzi la scrittura di tali cookie sul tuo dispositivo. Se ritieni di non prestare il consenso, ti preghiamo di chiudere questo tab del browser. Per maggior informazioni è a tua disposizione l’informativa completa Cookie